Passa al contenuto

Seguici!

Pagamento alla consegna!

Spedizione gratuita in tutta Italia a partire da 69€ di spesa!

L'Aglianico e... le conseguenze!

L'Aglianico è un vitigno di origine greche. Fu importato in Campania dai coloni greci con il nome di Hellenicum e già in epoca repubblicana si utilizzava nel vino più pregiato e richiesto nell'antica Roma: il Falerno. Nel corso dei secoli si è diramato in una serie di sottovarietà, ma i sedimenti vulcanici dell'entroterra campano sono rimasti terreni particolarmente adatti alla sua coltivazione. E' molto presente inoltre in Cilento e nel Vulture, in Basilicata. Insieme al Montepulciano, l'Aglianico è il vitigno rosso del Sud più difficile da addomesticare, per via della potenza che sprigiona in termini di tannino e acidità, elementi che se affinati con pazienza (almeno 3 anni secondo il Disciplinare) possono conferire notevolissima struttura e longevità a un vino che impressiona per il gusto pieno e armonico e il bouquet ampio e complesso.

L'Aglianico e... le conseguenze!

L'Aglianico è un vitigno di origine greche. Fu importato in Campania dai coloni greci con il nome di Hellenicum e già in epoca repubblicana si utilizzava nel vino più pregiato e richiesto nell'antica Roma: il Falerno. Nel corso dei secoli si è diramato in una serie di sottovarietà, ma i sedimenti vulcanici dell'entroterra campano sono rimasti terreni particolarmente adatti alla sua coltivazione. E' molto presente inoltre in Cilento e nel Vulture, in Basilicata. Insieme al Montepulciano, l'Aglianico è il vitigno rosso del Sud più difficile da addomesticare, per via della potenza che sprigiona in termini di tannino e acidità, elementi che se affinati con pazienza (almeno 3 anni secondo il Disciplinare) possono conferire notevolissima struttura e longevità a un vino che impressiona per il gusto pieno e armonico e il bouquet ampio e complesso.