I rossi australiani

L’Australia è l’ottavo produttore del vino al mondo, con più di 149.000 ettari vitati e 13 milioni di ettolitri di vino prodotto. Il consumo pro capite di vino è sui 20 litri annui, pochi rispetto ai livelli Europei, ma di assoluto rilievo per un paese di recente sviluppo a livello enologico. L’Australia produce più vino di quanto ne consumi e l’export verso i mercati più ricettivi, come gli Stati Uniti d’America, è vicino al livello dei produttori Europei come l’Italia e la Francia. I vini più importanti della zona sono i rossi da Cabernet Sauvignon e Shiraz. A Coonawarra si coltivano anche piccole quantità di Pinot Nero, Merlot e Cabernet Franc. Tra le uve a bacca bianca il Riesling, lo Chardonnay, il Gewürztraminer e il Sauvignon.